Network Days

Network Days

 

Network Days 
 
 

Lucca Biennale vi invita ai Network Days: 2 giorni di incontri, conferenze, performance, proiezioni ed occasioni di rinfresco all'insegna della Paper Art.

I Network Days, che si terranno tra il 3 e il 4 agosto nel centro di Lucca, sono rivolti ad artisti, designer, architetti, galleristi, curatori e altri professionisti del mondo dell'arte. Si tratta di un'occasione perfetta per chi cerca incontro e confronto con altri professionisti del settore, per poter acquisire nuove conoscenze ed arricchirsi di nuove esperienze.

conferenza piccola-min-1 
palazzo ducale   

I Network days si svolgeranno venerdì 3 agosto dalle ore 17:00 alla Museo della via Francigena, e sabato 4 agosto a Palazzo Ducale.

Tra gli ospiti ci saranno gli artisti in mostra alla Biennale, i rappresentanti del Sofia Paper Art Fest, IAPMA (Associazione Internazionale di Artisti e Artigiani della carta), China Design Centre e dell'Asian Pacific Design Federation.

L'evento è gratuito, ma è richiesta la conferma della propria presenza. Per partecipare ai Network Days, compila il modulo sottostante.

compila il modulo

 

3 agosto 2018, Museo della via Francigena (Via dei Bacchettoni, 8, 55100 Lucca)
17:00 Conferenza: "Paper Art boundaries and possibilities"
Che cos'è la paper art, quali sono i suoi limiti e le sue possibilità? Una selezione di artisti innovativi discuteranno insieme della loro tecnica e di come utilizzano la carta per rompere le regole.
Relatori: Paola Margherita, Gianfranco Gentile, Gianluca Traina, Manuela Granziol, Edoardo Malagigi, Angela Nocentini
18:00 Conferenza: "Design emergency project"
La carta e il cartone possono essere rilevanti da un punto di vista sociale? La "Emergency Cardboard Tent", un progetto di Nicolas Bertoux, sarà presentato e discusso dal suo autore insieme ad un consulente FAO e dall'industria del packaging.
Relatori: Nicolas Bertoux, Giusy Emiliano
 19:00 Aperitivo networking sul Baluardo  
20:30 Performance Performer: Martina Zena
21:00 Proiezione  

 

4 agosto 2018, Palazzo Ducale (
15:30 Conferenza: "Paper Art & monumental sculptures"
La carta e le grandi installazioni: quali sono le possibilità? La carta può resistere il tempo, le intemperie e il pubblico?
Relatori: James Lake, Eu Tazé, Ankon Mitra, Kubo Novák
16:30 Conferenza: "Is Paper art the next big thing?"
Cos'è la paper art, e cosa sta succedendo nel mondo della Paper Art? Come possono gli eventi di questo movimento artistico potenziarlo? Quali sono le tecniche del futuro?
Relatori:Emiliano Galigani, Oskar Ho, Daniela Todorova, Todor Todorov, Carin Reinders, Nicole Donnelly, Anne Vilsboell
17:30

Conferenza: "Suono, performance e visual art"

Arti miste: come la carta può facilitare le interazioni tra discipline artistiche. Esistono ancora ostacoli tra le arti?

Relatori: Dosshaus, Fondazione Ragghianti, Tiac, Martina Zena, Wai Chung Wu

 

 

03.08-h17.00-min  La prima conferenza dei Network Days si terrà al Museo della Via Francigena, il tema sarà: "The paper art boundaries and possibilities".

I relatori saranno:

Paola Margherita: Classe 1970, è un'artista romana, laureata in arti applicate presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli in scultura. Nelle sue opere affronta e indaga il tema del comportamento delle donne in società.

Gianfranco Gentile: Nato a Verona e laureato in Architettura a Firenze. Racconta attraverso la "fragilità" del cartone, l'attuale tragedia che colpisce centinaia di migliaia di persone, realizzando una metafora per una riflessione sul fenomeno della migrazione.

Gianluca Traina: Palermitano di nascita, ha studiato fashion design a Milano e Barcellona. Nelle sue opere analizza e indaga nelle sue opere il termine "razza", frutto di condizionamenti mediatici e di ignoranza.

Manuela Granziol: Nasce in Svizzera ma vive a Londra. Attraverso la sua arte, esplora la relazione sconosciuta tra linguaggio e non linguaggio, tra comunicazione in qualsiasi forma e silenzio. Nelle sue opere ricordi, immagini e testi compongono l'essere umano di tanti piccoli frammenti.

Edoardo Malagigi: Artista e designer, vive e lavora a Firenze. E' stato professore all'Accademia di Belle Arti di Firenze e, dedicatosi a progetti per l'infanzia, ha realizzato progetti di spazi e prodotti di design educativi per migliorare la qualità della vita di bambini e ragazzi. Si dedica anche all'arte pubblica realizzata con scarti di lavorazioni industriali e rifiuti di altre opere.

Angela Nocentini: Diplomata in scultura, inizia la sua attività negli anni ottanta realizzando modellati per la lirica e allestimenti museali, animazioni pubblicitarie, medaglie e arte sacra. Attualmente è docente all'Accademia di Belle Arti di Carrara, conduce workshop didattici in Italia e in Europa, progetta e realizza moduli espositivi per allestimenti e tiene workshop e lezioni su arte e moda a Shanghai e a Pechino.

 
 La seconda conferenza dei Network Days si terrà al Museo della Via Francigena, il tema sarà: "Design Emergency Project".

I relatori saranno:

Nicolas Bertoux: Nato nel 1952 in Francia, comincia la sua carriera come architetto d'interni prima di dedicarsi totalmente alla scultura. Il suo principale obiettivo è quello di integrare le sue opere nell'ambiente, ispirandosi allo spazio, la cultura, la storia e la natura del luogo.

Giusy Emiliano: Organizzatrice di eventi e curatore indipendente, lavora sulla storicizzazione di artisti che hanno segnato l’arte povera in Italia. Dal 2015 approfondisce gli studi sulla connessione tra scienza e arte e si impegna nella creazione di eventi internazionali per avvicinare il pubblico alle tematiche ambientali attraverso l’arte contemporanea.
 03.08-h18.00-min
 04.08-h15.30-min  

La prima conferenza del secondo giorno di Network Days si terrà al Palazzo Ducale, il tema sarà: "The paper art / monumental sculptures".

I relatori saranno:

James Lake: un artista di origine britannica. Ritiene che l'arte debba essere un mezzo di unione della società. Il segno di riconoscimento della sua opera è il cartone che utilizza per abbattere le barriere che finora sono state imposte.

Eu Tazé: Scultrice e scenografa franco-peruviana, nelle sue opere mescola l’anatomia umana con quella animale. Il ruolo del corpo umano è quello di connettere il visitatore con l’opera mentre l’uso dell’anatomia animale rappresenta le emozioni interne di un individuo.

Ankon Mitra: Architetto e designer indiano, si appassiona alla tecnica dell’origami cercando di integrarla nel campo dell’arredo. Scrive un libro in cui mostra come l’Universo stesso viene fatto e disfatto da piegature.

Kubo Novàk: Nasce nel 1986 in Slovacchia. Laureato in architettura, inizia a lavorare come docente universitario, abbandonando il lavoro per concentrarsi sulle sue opere d’arte.

 

La seconda conferenza del secondo giorno di Network Days si terrà al Palazzo Ducale, il tema sarà: "Is Paper art the next big thing?"

I relatori saranno:

Emiliano Galigani: Regista, scrittore e produttore di molte opere. Dopo varie esperienze in cinema e teatro fonda l'associazione culturale Metropolis e nel 2004 crea la prima edizione della Lucca Biennale, ex Cartasia.

Oskar Ho: Presidente fondatore della APDF, federazione internazionale di design, con sede ad Hong Kong, per supportare i professionisti, le università e le istituzioni dell'Asia fornendo una piattaforma internazionale.

Daniela Torodova: Nasce nel 1963 a Sofia, studia design e pubblicità all'Accademia di Belle Arti della Bulgaria. E’ co-fondatrice, curatrice e direttrice artistica della Amateras Foundation, un'organizzazione non profit per cultura e arte. Ha fondato il Sofia Paper Art Fest e Sofia Paper Art Biennale.

Todor Todorov: laureato in scultura all’Università di Belle Arti di Sofia. Attualmente è membro onorario dell’Istituto di scultura in Cina. Ricopre inoltre il ruolo di vice professore al Politecnico europeo dell’Università della Bulgaria ed insegna presso il Dipartimento di Arte e Design all'Università di Architettura e Ingegneria Civile di Sofia.

Carin Reinders: nata a Voorst nel 1959, si laurea in storia dell'arte e archeologia all'Università di Utrecht. Nel 2002 diventa direttrice di CODA: museo, biblioteca pubblica, centro di ricerca e archivio, dove viene organizzato il CODA Paper Art.

Nicole Donnelly: E’ l’attuale presidente di IAPMA, International Association of Hand Papermakers and Paper Artists. E’ un’artista specializzata nell’arte della carta fatta a mano, le sue opere sono state esposte a livello nazionale e internazionale.

Anne Vilsbøll: Artista ed autrice danese, si occupa della comunicazione attraverso opere d’arte fatte in carta fin dal 1980. Dal 1986 al 2000 è stata presidente di IAPMA. Oltre ad occuparsi della propria arte ha scritto vari libri ed articoli e ha tenuto numerose conferenze sull’argomento della Paper Art.

 04.08-h16.30-min
04.08-h17.30-min

La terza conferenza del secondo giorno di Network Days si terrà al Palazzo Ducale, il tema sarà: "Sound, performance and visual art?"

I relatori saranno:

Dosshaus: una collaborazione creativa della coppia Zoey Taylor e David Connelly, artisti che combinano pittura, scultura, fotografia, moda, video e performance. Riflettono sull’attuale società satura di immagini generate dai social media in cui la realtà stessa sembra sempre più relativa.

Meng: Nato a Rizhao, è stato influenzato fin da bambino dall’attività calligrafica del padre e ha iniziato i propri studi sul disegno all’età di 11 anni. All'Accademia di Belle Arti di Firenze ha incontrato Lynn Guo e Liu Shiyu, fondatori di TIAC. Nel 2013, i tre artisti hanno deciso di lavorare insieme e hanno creato un'associazione dal nome ICACEA, che poi diventerà TIAC.

Martina Zena: Emiliana d’origine, si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Bologna seguendo i corsi di Pittura e Grafica d’Arte. Sperimenta sempre un’espressione interdisciplinare che spazia dalle arti visive, performative, illustrazione e animazione. Espone e presenta i suoi progetti performativi al Print Club di Torino, a palazzo Re Enzo in occasione della quarta edizione del Fruit, infine al TEDx SanGiovanninPersiceto e allo Splice Festival di Londra nel 2017.

Wai Chung Wu: Ha studiato architettura ad Hong Kong e in seguito a Londra. Si definisce architetto ma è anche attrice, curatrice, direttore artistico e artista. Interagisce col pubblico attraverso le sue opere innovative di architettura. Nonostante i suoi studi in architettura si specializza nella fusione di arte e artigianato grazie all’architettura contemporanea.

   

 

 

Ultima modifica ilSabato, 04 Agosto 2018 11:08
Torna in alto

Premi

funder modulo

Newsletter Biennale

Consigliato su

consigliatovisititaly

Store

Newsletter

Info

Associazione Culturale Metropolis
Via dei Bocchi, 241 - 55012 Capannori (Lu) - Italy
T:+39 0583 928354
F:+39 0583 930988

Per sostenere il progetto scrivi a

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Privacy & Cookies

Top of Page